Lo Stile - Scuola di Taji Quan stile Chen, Kung Fu di Chejiagou, Qi Gong "asd Chan Si Gong" di Martina Franca

Vai ai contenuti

Lo Stile

Tai ji quan > Kung Fu Kids
Lo stile di kung fu


Il termine Kung Fu (Gong Fu), viene impropriamente utilizzato per indicare le Arti Marziali Cinesi.
In realtà, come detto sopra, questo termine vuol dire "abilità", "duro lavoro"... cioè sta ad indicare un lavoro fatto con abilità. Un professionista, quindi, che con sacrificio e passione raggiunge un alto livello nella sua professione, avrà il suo Kung Fu.
In Cina, invece, vengono usati termini diversi, come Wu Shu (Wu = guerra, marziale - Shu = arte); ma anche Guo Shu (Guo = paese, nazionale - Shu = arte), ecc.
E quindi, per indicare l'abilità nelle arti marziali si utilizza il termine Wu Shu Kung Fu.
Oggi, da noi in occidente, il semplice termine Wu Shu sta ad indicare tutte quelle pratiche moderne da compezione sportiva, molto spettacolari ed acrobatiche, che derivano dal Kung Fu...
Sono due i grandi gruppi degli stili del Wushu Gong Fu rispettivamente abbiamo il gruppo degli stili Esterni o Duri (Wai Jia Quan) ed il gruppo degli stili Interni o Morbidi (Nei Jia Quan).
STILI ESTERNI
A questa categoria appartengono il Chang Quan, il MeiHua Quan, lo Shaolin Quan, Tang Lang Quan, Hong Jia Quan (Hung Gar), Cha Quan, Pigua Quan, Fanziquan, Yong Chun Quan, ( Wing Chun o Tsun), Zai Li Fo (Choi Li Fut), Bai He Quan, ecc.
STILI INTERNI
A differenza degli stili esterni, quelli interni danno subito particolare importanza all’uso e sviluppo del Qi (Energia o Soffio Vitale), esaltano l’aspetto della morbidezza insieme alla continua ricerca qualitativa della tecnica marziale.Gli stili interni per eccellenza sono il Taiji Quan, lo Xing Yi Quan ed il Bagua Zhang, il Wudang Quan, e tanti altri meno conosciuti ma altrettanto validi.
Il programma denominato "Kung Fu di Chenjiagou" è stato codificato formalmente nel Dicembre del 2002 dal M° Gianfranco Pace per diffondere più efficacemente il Taijiquan stile Chen tra i più giovani.
La pratica del Kung fu Kids coniuga l’aspetto introspettivo del Taiji con le esigenze fisiche e dinamiche degli allievi che attraverso il “duro lavoro” (Kung fu) ed una equilibrata disciplina imparano il rispetto per se stessi e per gli altri. Negli ultimi anni questo programma, oltre ad avvicinare bambini e ragazzi ha interessato praticanti adulti che trovano in esso un sistema utile ed efficace per comprendere l'aspetto marziale del Taijiquan.




Torna ai contenuti